Prima che possa prendere possesso dell’immobile, e quindi ti si venga offerto di stipulare un contratto di locazione, dovrai superare un passaggio di screening e verifica del tuo profilo.

Questo perché, in accordo con i proprietari che scelgono di affittare la propria casa attraverso Hello Affitti, c’è l’esigenza di fare la scelta più indicata per vivere con serenità e tranquillità il processo.

Insomma, parliamoci chiaro, in un contesto come la morosità è un mostro in terribile aumento, dove capita spesso di trovare persone maleducate e noncuranti delle cose altrui, un proprietario di casa vuole giustamente tutelare il proprio patrimonio.

Allora, qui arrivo io, da una parte con l’intento di fornire prova dell’affidabilità da parte tua al proprietario, e dall’altra parte di permetterti di mettere le mani sulla bellissima casa che hai visto e che vuoi tanto prendere in affitto.

Avere un resoconto positivo ti metterà in ottima luce e lascerà dormire sonni tranquilli al proprietario, viceversa, se durante la fase di screening dovessero scaturire dei problemi… beh, abbiamo un problema.

Metteresti a repentaglio la tua offerta e di conseguenza potresti perdere la caparra confirmatoria versata.

Infatti, qualora non abbia fatto presente una potenziale situazione di rischio in fase iniziale, ossia nella fase di registrazione o appuntamento di visita (diciamo che per esempio hai dei problemi sul credito oppure lavori in nero), vai incontro ad una situazione per cui il proprietario non ha probabilmente alcun interesse a dialogare con te.

Hai dimostrato poca maturità e naturalmente un proprietario potrebbe benissimo domandarsi: “ma perché non ha detto da subito la verità? Questo non è affidabile, chi sa cosa mi combinerà in casa!”.

Quindi, per evitare spiacevoli situazioni e sorprese, nonché evitare di farti perdere tempo, vediamo qui sotto quali sono i requisiti da soddisfare:

>> Tutti gli inquilini maggiorenni devono andare incontro alla verifica

>> Il reddito totale lordo dell’inquilino, o degli inquilini se più di uno, deve essere almeno 30 volte l’affitto mensile

>> Il datore di lavoro deve confermare la posizione lavorativa ed il reddito

>> In alternativa, il reddito può essere dimostrato attraverso le ultime 3 buste paga ed un regolare contratto di lavoro

>> Qualora lavori in proprio, allora potrai presentare le ultime due dichiarazioni dei redditi, e/o fornire i dati del tuo commercialista

>> Il precedente proprietario deve fornire una referenza positiva, a maggior ragione se eventualmente ci sono animali domestici

>> Gli inquilini devono avere un profilo creditizio adeguato, ossia non avere carichi pendenti e/o protesti e pregiudizievoli

>> Gli inquilini possono offrire un garante qualora vengano riscontrati dei problemi sulla base delle richieste

>> Il garante dovrà andare incontro alle medesime condizioni, tuttavia dimostrare un reddito di almeno 36 volte il valore dell’affitto mensile

STAI CERCANDO CASA?
Rimani sempre aggiornato sulle ultime proposte sul mercato e su eventuali cambiamenti in campo normativo e fiscale.
Non ti preoccupare, la tua privacy è al sicuro.
ASPETTA! SEI UN PROPRIETARIO DI CASA?
Entra anche tu nel CLUB ed unisciti agli altri proprietari di casa, resterai informato su tutte le ultime news del mercato degli affitti e degli investimenti immobiliari.
Tranquillo, la tua privacy è al sicuro. Niente spam, SOLO informazioni di valore.